leggero

 

Leggero…
Si può fotografare una fanciulla di diciassette anni?
Anche se sei punk? – voce fuori campo.
No. Se sei punk solo brandelli di vita sderenata.
Oh! Sai quando hai l’impressione di essere inattuale…
Lo sai?
Ma quale impressione, è proprio così.

Solo che me la godo tutta questa divergenza.
E la ribadisco ogni volta.
Ma non c’è ostinazione, nessun artificio: non so fare che sempre la stessa fotografia.
Anche quando è mossa. Sempre la stessa.
Stai invecchiando: l’hai già detto – voce fuori campo.
A me tutte ‘ste voci fuori campo…

Ma se ho ancora tre anni!
Fa’ una roba: pensa al trend e lasciami crescere.
Che la strada è infinita.

 Maddalena by Efrem Raimondi

Maddalena by Efrem Raimondi

© Efrem Raimondi. All rights reserved.

Maddalena… mossa: assolutamente diciassette anni.
Milano, maggio 2016.

Make Up, Laura Stucchi
Tubino ”vecchio Armani di mamma”.

Condividi/Share

38 thoughts on “leggero

  1. grande Efrem!!!! mi piace un casino!!! si mosso!!! e che sguardo la ragazza…

  2. cara Fedigrafa, la moda l’ho affrontata più o meno all’inizio: tra l’85 e l’88. poi mi ero proprio stufato per una serie di motivi che qui non è il caso.
    magari però…
    ma occorrono persone e magazine consenzienti. e io non ne ho

  3. La mia voce fuori campo manda a dire ad una delle tue voci fuori campo: – sarebbe grandioso invecchiare così, lascia faaa…

    Ciao! + Ciao! fuori campo

  4. Le sguinzaglierò!

    Vedrai, lasceranno le tue disarmate,
    E soprattutto silenti :))

  5. La potenza della fotografia, della tua fotografia non ha età, ma ha una grande maturità!
    O forse sono solo le voci fuori campo a “comandarti” ;)
    Il tuo mosso è uno dei pochi punti fermi che ho…

  6. le voci fuori campo :-) sarebbe l’io junghiano ? ahahahah La rompi solita Ciao Efrem – Forse noi siamo abitati da 1000 personaggi in cerca d’autore e attraverso la fotografia diventano parti di noi – nostri personaggi ———- la smetto qui sono la rompi solita – Ciao

    Marian

  7. comunque ciò che guardo sono gli occhi e il mosso – il tubino non mi tocca minimamente

  8. no no Marco… le voci fuori campo sono un disturbo. ormai generalizzato. rispetto al quale NON dobbiamo farci l’abitudine

  9. come dicevo prima Marian: no, le voci fuori campo sono un disturbo. provocato da chi non ha neanche idea di cosa si stia parlando. ma democraticamente ti rompono i coglioni :)

  10. male Marian sul tubino! in questo caso male: la fotografia è tutto quello che c’è nel perimetro. quindi anche lui :)

  11. Non è seduzione, è complicità, dinamismo, gioco. La leggerezza appartiene all’ età? Forse si, ma anche no, almeno non solo. Credo che le voci fuori campo, quelle si, appesantiscano questa leggerezza del sentire, del vedere. Rendersi conto di esser leggeri non allontana le voci, le rende solo più fastidiose, ma è una bella sfida. con stima :)

  12. Queste foto ti ricordano altri autori? C’è una fonte? Quando studi un testo letterario studi le fonti in questo caso cosa ci leggi? quali autori secondo te potrebbero avere un influsso in questa immagine?

    Marian

  13. Karl Lagerfeld diceva che “Non si è mai troppo o troppo poco con un tubino nero.”
    La fanciulla lo indossa divinamente (anche se non sono proprio certa che sia nero, trattandosi di una foto b/n), portamento e taglia da ballerina classica, leggera, appunto, in una foto ‘soffiata’ come un vetro di Murano.

  14. grazie per la stima Piro. in realtà però la leggerezza allontana moooolto le voci fuori campo. giuro

  15. Marian… è una domanda da rivolgere alla critica, non all’autore. di mio ti posso dire che l’influsso è davvero solo il mio background. che lavora anche sull’inconscio. quindi certo possono starci un sacco di robe.
    che però io non so definire

  16. Leggero eccome! Tu e lei è questa splendida interpretazione: belli i suoi diciassette ma incantevoli i tuoi tre. Ma perché non cinque? :)

  17. Valeria, perché tre corrisponde a un episodio preciso della mia vita. ricordo indelebile al quale ogni tanto mi aggrappo

  18. xme è bellissima e il mosso da vigore ad uno sfondo neutro che se il soggetto fosse a fuoco
    a mio parere risulterebbe piatto e fuori forma
    così invece tutto l’insieme risulta vivo

  19. Bella roba tutta ‘sta gioventù. La tua e la sua. Ed il mosso, il tuo ed il suo…
    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *